ante

Progettisti  :  Arch. Fichera  &  Arch. Buonfiglio .     Direttore dei Lavori & Responsabile della Sicurezza :   Arch. Lucrezio

Ristrutturazione e Frazionamento di un appartamento in uno stabile del ’40 a Roma. Committente : Famiglia composta da genitori e figlia adulta. La planimetria originale è stata ,dalla parte mantenuta nella sua peculiare distribuzione interna per rispettare e mantenere le necessità dei genitori anziani radicati nelle loro abitudini ma desiderosi di un tocco di modernità , dall’altra , è stata completamente  ridisegnata per soddisfare l’esigenza della figlia che desiderava un’ampia zona living open space con la cucina luminosa e conviviale, una camera da letto con ampia cabina armadio e bagno. Sono stati  utilizzati mattonati di  graniglia dai decori originali  che dialogano con le maioliche in graniglia esistenti anni ’40 e l’accostamento con tavolato di legno  anticato ha  creato degli spazi interni dal grande fascino che ha ben saputo coniugare l’antico con il moderno. Caratteristica dell’intervento è l’originalità progettuale dei due bagni : Nell’ appartamento dei genitori si è riusciti a sfruttare al massimo gli spazi ridotti realizzando due bagni in uno .Una soluzione che garantisse la privacy ai due coniugi senza modificare la configurazione planimetrica lunga e stretta a “corridoio” esistente  , adesso trasformato in due unità ambientali fuse da una doccia comune  passante  che diventa fulcro dello spazio condiviso,ma separate con cristalli acidati che garantiscono una certa intimità ai due spazi. Le pareti disegnano con eleganti maioliche in graniglia cornici dalle diverse proporzioni per interrompere visivamente l’effetto corridoio. Gioco di specchi contrapposti sui prospetti aiuta a enfatizzare questa volontà ben riuscita. Nell’ appartamento della figlia, il bagno con la sua parete trasparente a tutta altezza aperta verso la camera da letto e la finestra rappresenta una soluzione estremamente soddisfacente per la fruibilità degli spazi.

Periodo : 03/10/2014 – 11/05/2015